Angolo esplementare

Angolo esplementare

Un angolo si dice esplementare quando, sommato ad un altro, raggiunge l’ampiezza di un angolo giro (360 gradi)

Il termine deriva dal latino explementum che significa “riempimento”. Dato che l’angolo massimo che si può costruire facendo girare un segmento intorno ad un punto, l’angolo esplementare viene anche chiamato di completamento all’angolo giro per un dato angolo.

Nella figura sotto, abbiamo i due angoli ε (QOP) e ζ. Dato che la loro somma è di 360° i due sono angoli esplementari. E’ da notare inoltre che ζ è un angolo concavo (cioè contiene il prolungamento dei lati QO e PO. Quindi gli angoli concavi sono sempre esplementari dell’angolo convesso.

angolo esplementare (explementari) | angoli esplementari (explementari)

Un’altra cosa che possiamo notare è che i due angoli hanno entrambi i lati e il vertice in comune. Quindi non sono consecutivi.

Trovi altre informazioni nell’articolo: Gli angoli o nella relativa categoriaPuoi anche cercarli singolarmente cliccando sulla lente di ingrandimento.

/ 5
Grazie per aver votato!