Logo Infodit

Le aree Nielsen

Le aree Nielsen sono delle porzioni geografiche di un paese che l’impresa Nielsen stabilisce e delimita per potere gestire l’andamento economico del commercio e i trasporti della merce. Non hanno, quindi, valori politici o nazionali ma piuttosto è qualcosa che fa l’azienda per gestire meglio il suo lavoro.

La Nielsen Company è una impresa multinazionale, che ha sede negli Stati Uniti ma che opera in circa 100 nazioni per analizzare e misurare l’andamento del mercato. Per fare questo al meglio, divide ogni singola nazione in varie aree omogenee.

Varie imprese sfruttano le aree Nielsen per ottimizzare il loro lavoro logistico. In Italia, per ogni area hanno a disposizione un magazzino centrale dove viene riportato e prelevato tutto ciò che serve per spostarlo in altri magazzini, detti Transit Point, ubicati nelle singole regioni e da cui parte la merce per ogni singola provincia. Per ogni provincia c’è un magazzino periferico da cui la merce viene smistata nei singoli punti vendita o al cliente finale.

Ogni giorno si fa l’inventario e la richiesta di merce per quello successivo. La merce surgelata passa direttamente dal Transit Point ai punti vendita.

Le aree Nielsen in Italia

L’Italia è tuttora divisa in 4 aree Nielsen. Ciascuna comprende diverse regioni per lo più accomunate dalla posizione geografica.

La prima area viene chiamata Nord-Ovest e comprende le regioni di Valle d’Aosta, del Piemonte, della Liguria, della Lombardia e anche la Sardegna.

La seconda area viene chiamata Nord-Est e comprende quattro regioni: Friuli-Venezia Giulia, Veneto, Trentino-Alto Adige e Emilia Romagna.

La terza area comprende le regioni del Centro Italia: il Lazio, la Toscana, l’Umbria, le Marche, l’Abruzzo e il Molise. La quarta area riguarda il Meridione e comprende la Basilicata, la Puglia, la Campania e le regioni di Calabria e Sicilia.

Perciò, in Italia ci sono 4 magazzini centrali, 21 Transit Point e 107 magazzini periferici.