Logo Infodit

Categoria: Chimica

  • Prima e seconda legge di Faraday

    La prima e la seconda legge di Faraday descrivono e ci permettono di stabilire la quantità di sostanza di un elemento chimico che viene prodotta mediante elettrolisi, cioè una reazione prodotta tramite passaggio di elettroni che viene usata per produrre elementi che non sono frequenti in natura o per rivestire dei materiali con uno strato […]


  • La cella elettrolitica

    La cella elettrolitica è un sistema che utilizza una reazione chimica che combina i processi di ossidazione e riduzione, chiamata anche redox, per trasformare l’energia elettrica in energia chimica. Lo scopo è quello di ricaricare una pila, o batteria, ripristinando i suoi poli in modo da potere di nuovo essere utilizzata per i propri fabbisogni. […]


  • I potenziali di riduzione standard

    I potenziali di riduzione standard sono dei valori che ci permettono di stabilire la capacità di un elemento usato come conduttore di elettricità di assorbire elettroni e ci permette nel caso in cui due di loro formino una pila di capire se la reazione desiderata può avvenire. E’ stata anche fatta una tabella che ci […]


  • L’elettrodo a idrogeno

    L’elettrodo a idrogeno è una semicella delle pile, chiamate anche celle elettrochimiche, il cui valore potenziale elettrico viene usato come riferimento per misurare quello degli elettrodi di altri elementi chimici. Conoscere questi valori permette di calcolare il voltaggio di una pila e che tipo di reazione avviene quando due elettrodi diversi sono messi a contatto. […]


  • La pila: cella elettrochimica usata come batteria

    La pila, chiamata anche cella elettrochimica o comunemente batteria, è un sistema che utilizzando una reazione che combina i processi di ossidazione e di riduzione degli elementi trasforma energia chimica in energia elettrica. E’ formata da due parti, dove gli elettroni contenuti nella prima passano nella seconda parte. Questo passaggio di elettroni è dovuto alla […]


  • Le ossidoriduzioni

    Le ossidoriduzioni sono delle reazioni chimiche in cui una sostanza perde degli elettroni mentre un’altra, che può essere dello stesso tipo o diverso, le acquisisce. Questo tipo di reazione sta alla base dell’utilizzo delle pile e delle batterie proprio per il fatto che sono composti da due poli: quello positivo perché è formato da elementi […]


  • Gli alchini

    Gli alchini sono dei composti formati da atomi di idrogeno e di carbonio, dove due di questi ultimi sono uniti tra loro da un triplo legame, condividendo tre elettroni ciascuno. Per questo motivo, reagiscono facilmente in contatto con altre sostanze, rompendo i legami in più tra gli atomo di carbonio per formare nuovi legami chimici. […]


  • Gli alcheni

    Gli alcheni sono dei composti formati da legami tra molecole di carbonio e idrogeno, dove due o più atomi di carbonio sono legati tra loro condividendo una coppia di elettroni ciascuno. Hanno la stessa formula generale dei cicloalcani dato che per ogni atomo di carbonio ce ne sono sempre due di idrogeno: CnH2n Tutti i […]


  • I cicloalcani

    I cicloalcani sono degli idrocarburi semplici, dove alcuni atomi di carbonio sono legati tra loro in modo da formare una catena chiusa. Per ogni atomo di carbonio ci sono due atomi di idrogeno, pertanto la loro formula generale è CnH2n. Gli idrocarburi sono una numerosissima famiglia di composti dove tra gli atomi di carbonio sono […]


  • Gli alcani

    Gli alcani sono dei composti formati da atomi di carbonio e di idrogeno e rientrano nella classificazione degli idrocarburi saturi, nei quali gli atomi di carbonio sono uniti tra loro da legami semplici senza doppi o tripli legami. Il numero degli atomi di idrogeno si ricava aggiungendo 2 al doppio del numero degli atomi di […]