Costantino è stato un imperatore bizantino?

Costantino è stato un imperatore bizantino?

Dato che l’imperatore Costantino spostò la capitale del suo regno a Bisanzio, alcuni si chiedono se possa definirsi un imperatore bizantino. Chi era intanto Costantino? E cos’era l’impero bizantino?

Costantino I è stato un imperatore romano dal 307 al 336. All’epoca l’impero, che abbracciava un grandissimo territorio che andava dalla Spagna alla Turchia, era stato diviso in quattro parti in modo da poterlo difendere dagli invasori (vedi Tetrarchia). Costantino, con il passare degli anni, farà morire gli altri imperatori e dominerà da solo.

L’ultimo pezzo di territorio che conquistò fu la parte orientale dell’impero romano. A quel punto, attratto dall’Oriente, scelse Bisanzio come nuova capitale dandole anche un nuovo nome: Costantinopoli.

Ci sono diversi motivi per non potere definire Costantino un imperatore bizantino. Intanto perché la capitale non si chiamò più Bisanzio ma Costantinopoli. Inoltre, Costantino non voleva creare un secondo impero ma dominare su quello già esistente.

Un secondo motivo è che l’impero bizantino, cioè l’Impero Romano d’Oriente, nacque 150 anni dopo la morte di Costantino. Questo perché la parte occidentale cadde nelle mani dei popoli invasori che crearono i loro regni. L’impero d’Oriente durerà fino al 1492, quando Costantinopoli venne conquistata dai Turchi ottomani.

C’è anche da dire che il nome “impero bizantino” nacque secoli dopo per distinguerlo da quello dove si trovava Roma, ma all’epoca tutti coloro che facevano parte dell’Impero si consideravano Romani, anche chi viveva nei territori greci.

/ 5
Grazie per aver votato!