Logo Infodit

I layout di magazzino

I layout di magazzino sono le disposizioni e le planimetrie delle aree di un magazzino logistico realizzati in modo da ottimizzare i tempi e il flusso di lavoro. Le disposizioni principali e più usate sono due: una lineare che divide l’area di accettazione da quella delle spedizioni separate dall’area di stoccaggio dei materiali e un’altra che mantiene collegate tutte e tre le aree insieme.

I magazzini, in genere, sono organizzati in modo da ricevere la merce da un magazzino più importante o da un fornitore per poi rispedirla a magazzini in altri magazzini in aree sparse nelle varie regioni. Magazzini più piccoli spediscono la merce nei singoli punti vendita o direttamente ai clienti, a seconda del tipo di azienda o del tipo di prodotto che si vende.

Vedi anche: Le aree Nielsen

In un magazzino le aree principali sono quella che riceve e accetta la merce in arrivo, l’area dove la merce viene sistemata in apposite strutture chiamate scaffalature e quella dove la merce viene sistemata per essere spedita. Anche imprese manifatturiere che realizzano prodotti, infissi o altro hanno, di solito, queste aree oltre a quelle dove vengono realizzati i lavori.

Caratteristiche e differenze dei layout di magazzino

Il layout di magazzino lineare, detto ad “I” separa l’area di accettazione da quella di ricevimento attraverso l’area di stoccaggio delle merci. Questo permette di rendere il lavoro degli operatori più immediato e lineare in quanto non è necessario fare diversi cambi di corsie o fermarsi in più incroci per fare passare altri colleghi. Inoltre, questo limita i rischi che la merce in entrata possa mescolarsi con quello in uscita. Il vantaggio è anche all’esterno dell’azienda in quanto i camion che portano la merce e quelli da caricare seguono, in base a come viene progettata la strada, corsie diverse.

Un altro modo per disporre le aree di magazzino è il layout ad “U”, chiamato così perché il flusso di lavoro segue questa direzzione. Essendo le aree di accettazione e di allestimento ordini attaccate tra loro, l’area di stoccaggio è legata ad entrambe le altre e quindi la merce seguirebbe, anche se non nell’immediato, una direzione a U. Il vantaggio di questa disposizione si ha quando si fa cross docking, cioè quando la merce che arriva viene trasferita subito nell’area spedizione senza dovere essere conservata. In questo caso, è utile avere le due aree collegate. In alcuni magazzini le porte di entrate della merce e quelle di uscita sono separate anche se hanno lo stesso colore, forma e dimensione, in altri le due aree sono un’unica area in modo da gestire gli orari in cui c’è molta merce che arriva e gli orari in cui c’è molta merce che deve essere spedita.

In quest’ultimo layout di magazzino c’è una sola area in cui transitano gli automezzi; è, comunque, possibile realizzare un buon progetto stradale per ottimizzare gli spostamenti ed evitare incidenti.