Astolfo, re dei Longobardi

Astolfo, re dei Longobardi

Astolfo fu re dei Longobardi dal 749 al 756 e duca del Friuli.

Astolfo era fratello del re Rachis (o Ratchis) che promosse la pace con i Bizantini e il mondo romano. Essendo capo del partito nazionalista longobardo, lo costrinse a ritirarsi e si proclamò re.

A differenza del fratello, invase l’esarcato (il territorio bizantino in Italia) e conquistò Ravenna. Minacciò poi Roma ma il papa Stefano II ottenne l’aiuto del re dei Franchi Pipino il Breve, che accettò ritenendo vantaggioso una collaborazione con la Chiesa (754). Astolfo venne sconfitto più volte e i territori che aveva conquistato furono donati al papa.

Astolfo aggiunse tra il 750 e il 754 altre leggi per affermare e consolidare il suo potere, anche nei riguardi dei Romani.

/ 5
Grazie per aver votato!