Come si configura uno smartphone la prima volta

Come si configura uno smartphone la prima volta
Foto di Steve Buissinne da Pixabay

Quando si compra uno smartphone la prima volta, si può essere preoccupati per la configurazione o si pensa non saperlo usare, specialmente se non siamo portati per la tecnologia. In questa guida vedremo come si configura uno smartphone. L’ articolo darà anche suggerimenti per evitare alcuni problemi comuni. Se alcuni passaggi non ci dovessero interessare basterà toccare il pulsante Salta, o simili, nel dispositivo.

Configurazione iniziale

Ovviamente, le prime configurazioni riguarderanno la lingua e il paese. Per selezionarli, basterà toccare il nome della nostra lingua. Per scorrere l’elenco, basterà trascinare i nomi con il dito, in alto o in basso.

Dopodiché, il dispositivo ci chiederà se vogliamo connetterci ad una connessione WiFi. Per farlo dobbiamo avere una connessione domestica e avere a disposizione una password, di solito già configurata.

Dopo aver attivato la connessione wireless, il dispositivo cercherà e scaricherà gli ultimi aggiornamenti. Consiglio di farlo

Configurare gli account

A questo punto ci verrà chiesto se vogliamo connetterci al nostro account Google o crearne uno. L’ account serve per scaricare le applicazioni ed è utile anche per tenere un backup del telefono e della nostra rubrica.

  • Creare un account è semplicissimo. Ci verrà chiesto solamente di scegliere un indirizzo email (es. indirizzoemail@gmail.com) e una password. E’ importante conservare in un posto sicuro queste informazioni perché, di tanto in tanto, ci verranno chieste; ne avremo bisogno anche nel caso cambiassimo telefono o dovessimo riparare questo.
  • Dopo la creazione dell’account, ci verrà chiesto se vogliamo associarlo al nostro numero di cellulare. In questo modo, oltre ad inserire email e password, chi vuole accedere avrà bisogno di un codice che ci verrà mandato via messaggio.

In base al modello di smartphone che abbiamo, ci verrà chiesto se vogliamo creare un altro account (Samsung, Huawei, Xiaomi). Se abbiamo configurato l’account Google, non è necessario farlo. Comunque il metodo è simile a quello mostrato sopra

Inserire un blocco schermo

Dopo questi passaggi, ci verrà chiesto di abilitare un blocco schermo per proteggere il nostro dispositivo. Possiamo scegliere tra:

  • Sequenza
  • PIN
  • Password

A questo punto, se il dispositivo li supporta, ci verrà chiesto di attivare e configurare il lettore di impronte digitali (che si trova sul retro o nel tasto principale), il riconoscimento facciale o entrambi:

  • Nel caso dell’impronta digitale, ci verrà chiesto di appoggiare il dito sul lettore e fare determinati movimenti
  • Nel caso del riconoscimento facciale, dovremo mostrarci alla fotocamera

A questo punto, sarà tutto pronto e potremo utilizzare il nostro smartphone per chiamare, installare giochi e applicazioni o per fare qualunque altra cosa