Cosa fare con un vecchio PC che non funziona più

Cosa fare con un vecchio PC che non funziona più
Foto di sarinharas da Pixabay

Se hai un PC da molti anni, forse hai intenzione di cambiarlo. Può darsi che con gli aggiornamenti il tuo computer vada più lento, il sistema non è aggiornato ed è più vulnerabile o magari i programmi che ti servono attualmente non sono supportati dal tuo PC o dal sistema operativo.

Sia che deciderai di comprarne uno nuovo oppure no, cosa puoi fare con il vecchio PC che ti rimane? E’ possibile continuare ad utilizzarlo?

La risposta è si. Sebbene il tuo computer potrebbe non supportare le ultime versioni di Windows perché datato, ci sono altri sistemi operativi compatibili con il tuo computer vediamo quali sono.

Installare una derivata di Ubuntu

Ubuntu è un sistema operativo open-source e gratuito ed è una delle più famose distribuzioni Linux. Alcune sue derivate possono essere installate su PC datati.

Kubuntu. Un aspetto peculiare di questa derivata è l’applicazione KDE Connect che permette di connettere il PC al nostro smartphone.

Kubuntu per vecchi PC

Xubuntu. Forse il più adatto per i vecchi PC, richiede soltanto 512MB di Ram, anche se ne è raccomandato 1GB

Xubuntu per vecchi PC

Lubuntu. Sistema operativo adatto per PC un pò più recenti, ha diversi programmi adatti a sostituire Windows 7, non più supportato.

Lubuntu per vecchi PC

Per poter scaricare ed installare una di queste derivate, si può consultare la guida su come installare Ubuntu. Vedi anche l’articolo su cosa fare se il WiFi non funziona dopo aver installato Ubuntu.

Installare Puppy Linux

Puppy Linux è un altro sistema operativo adatto per questo tipo di PC. La sua caratteristica principale è funziona direttamente sulla RAM, ed è quindi abbastanza veloce. E’ anche possibile installarlo sulla memoria interna. Nonostante ciò è un pò più difficile da configurare, non proprio adatto a chi è alle prime armi.