Gli stati di aggregazione della materia

Gli stati di aggregazione della materia, o stati fisici, sono l’aspetto con cui si presentano le sostanze e anche il modo in cui le loro particelle sono unite e reagiscono tra loro.

La materia, termine che in fisica e in chimica indica tutto ciò che ha una massa e che occupa uno spazio, si presenta comunemente in tre stati di aggregazione diverse, ciascuno con alcune sue proprietà.

La materia allo stato solido si presenta con una forma e un volume definiti, fissi. Un tavolo, una sedia, un pezzo di ghiaccio non cambiano forma, restano li stessi. Questo perché le particelle di cui sono composti rimangono strettamente unite fra loro, hanno dei posti fissi e possono soltanto vibrare.

Le sostanze che si trovano allo stato liquido hanno un volume definito mentre la forma può cambiare. Infatti, se spostiamo l’acqua da un contenitore a forma rettangolare in un contenitore cilindrico dello stesso volume lo occuperà completamente mentre se il secondo contenitore ha un volume minore l’acqua non vi entrerà tutta ma uscirà fuori.

Le sostanze che si trovano allo stato di aeriforme sono chiamati gas, quando sono aeriforme a temperatura e a pressione ambiente come l’ossigeno, e vapori se si trovano negli altri stati di aggregazione a temperatura ambiente e devono essere riscaldati per diventare aeriformi. Un esempio è l’acqua perché a temperatura ambiente si trova allo stato liquido e soltanto il calore evapora.

Gli aeriformi non hanno né un volume né una forma definiti. Poiché le loro particelle sono indipendenti l’uno con l’altro e sempre in movimento, queste sostanze riempiono completamente qualsiasi recipiente o contenitore in cui si trovano, adattandosi alla sua forma e assumendone il volume.

stato solido, liquido, aeriforme

Lo stato di aggregazione della materia cambia al variare della temperatura e della pressione. L’acqua, oltre allo stato liquido, può assumere lo stato solido sotto forma di ghiaccio come può anche evaporare. Ma anche ferro, rame, ossigeno, azoto possono cambiare stato fisico a seconda delle condizione di temperatura e pressione.

Ogni stato può avere delle sue differenze. Se ad esempio, una sostanza liquida subisce un brusco raffreddamento le sue particelle non hanno il tempo di disporsi e si trovano bloccate in punti casuali. Non assumendo una forma ordinata questa sostanza viene chiamata solido amorfo. Tra i materiali che assumono questa forma ci sono il vetro, la gomma e molte sostanze plastiche.

Esiste poi un quarto stato della materia, il plasma, che si ottiene portando un gas ad altissima temperatura o sottoponendolo a scariche elettriche. La sostanza si troverà con atomi senza alcuni elettroni, i quali si troveranno liberi.