Massimino il Trace (Imperatore romano)

Massimino il Trace (Imperatore romano)
Massimino il Trace

Massimino (Julius Verus Maximinus), detto il Trace a motivo della regione d’origine, è stato imperatore romano dal 235 al 238.

Era di origine contadina ed entrò nell’esercito di Alessandro Severo. Nel 235 i suoi soldati lo assassinarono e Massimino fu proclamato imperatore. E’ stato il primo imperatore romano ad avere origini barbariche.

Massimino sconfisse gli Alamanni, i quali già Alessandro aveva iniziato una campagna appena prima di morire, e combatté contro i Daci e i Sarmati.

Il senato non era contento che un centurione governasse l’impero ed era anche stato danneggiato dall’aumento delle tasse. Pertanto, lo proclamò nemico pubblico ed elesse come imperatori Pupieno e Balbino. Si trovò anche contro i Gordani, che si erano rivoltati in Africa.

Massimino, che si trovava in Pannonia, marciò verso l’Italia ma venne ucciso dai soldati, assieme al figlio Massimo, davanti Aquileia. Gordiano III divenne imperatore.

/ 5
Grazie per aver votato!