Nestorio (Patriarca di Costantinopoli)

Nestorio (Patriarca di Costantinopoli)

Nestorio è stato patriarca di Costantinopoli dal 428 al 432. Le sue idee sono state dichiarate eretiche dal concilio di Efeso del 431. Nonostante ciò, la sua dottrina si diffuse in Oriente, soprattutto nei territori persiani, dove sussiste tutt’oggi.

Nestorio nacque in Siria verso la fine del IV secolo e morì nel 451. Frequentò la scuola di Antiochia e ne sostenne le dottrine con fervore, aggiungendovi del suo. Venne nominato patriarca dall’imperatore Teodosio II causando però il malcontento e l’opposizione violenta del clero e della popolazione.

Secondo lui, la natura divina si sarebbe unita a quella umana quando questi era già nel grembo di Maria. La sua dottrina venne condannata dal Concilio di Efeso del 431 e in quelli seguenti.

Coloro che credettero alle sue dottrine furono definiti dagli altri nestoriani e furono particolarmente perseguitati in Occidente mentre ebbero grande diffusione in Oriente.

Oggi si trovano tracce in Iraq e in India mentre coloro che passarono al cattolicesimo costituirono la Chiesa caldea.

Nestorio morì poi in esilio.

/ 5
Grazie per aver votato!