Vinlandia

Vinlandia

La Vinlandia (dal norvegese Vinland che significa “Terra del Vino”) è la terra che l’esploratore normanno Leif Erikson scoprì a sud-ovest della Groenlandia; è stato lui a darle questo nome. Secondo la Saga dei Groenlandesi, la trovò dopo aver saputo di nuove terre da Bjarni Herjolfsson, che era stato portato fuori rotta mentre dalla Norvegia andava in Groenlandia.

Vinland è la terra più a sud scoperta da Leif e il nome deriva dall’uva selvatica e dal vino trovato lì. Secondo il racconto, Leif trovò prima altre due terre: Helluland, forse l’isola di Baffin in Canada, e Markland, identificata oggi con la costa orientale della penisola del Labrador.

Infine, trovarono quest’ultima terra che considerarono così confortevole da volersi insediare, costruire abitazioni e passarvi l’inverno. Al ritorno in Groenlandia, secondo il racconto, portarono con sé un sacco di prodotti della nuova terra.

Dove si trovava la Vinlandia

Nel 1960 l’esploratore norvegese Helge Ingstad e la sua moglie, l’archeologa Anne Stine scoprirono i resti di un antico insediamento vichingo a L’Anse aux Meadows, nella parte più settentrionale dell’isola di Terranova, in Canada.

Alcuni hanno ipotizzato che potesse essere la Vinlandia. Altri, invece, pensano che la terra leggendaria si trovasse più a sud mentre il sito sia stato usato come base o accesso alla terra del vino.

Vedi anche:

Approfondimenti su jstor.org

/ 5
Grazie per aver votato!