Come scegliere i plugin per WordPress

Una delle caratteristiche di WordPress è che ti permette di installare delle funzionalità aggiuntive al tuo sito che chiamiamo plugin. Infatti, quando vengono effettuati tutti i passaggi e ci viene mostrato il nostro sito appena creato, quasi sempre non è come lo faremo diventare noi.

Esempio di un sito appena creato con WordPress senza plugin e temi
Esempio di un sito appena creato con WordPress

I primi passi che faremo, come spiegato nella guida su come usare WordPress, sarà quello di scegliere un tema più adatto al tipo di sito che stiamo creando. Anche i temi gratuiti più usati e che hanno un’ottima valutazione hanno già delle funzionalità integrate, come quelle che ci permettono di indirizzare gli utenti alle nostre pagine social o di interagire e condividere il nostro post.

Attenzione: Di solito, troveremo già installato il plugin di Akismet, E’ per la sicurezza del sito, è meglio tenerlo e configurarlo.

Vediamo insieme, adesso, come capire quali plugin abbiamo bisogno e come sceglierli al meglio.

Come scegliere un plugin?

Intanto, ribadisco il consiglio che dico spesso quando si tratta di creare un sito, a quale piattaforma affidarsi e a come strutturarlo: fai le cose con calma.

C’è chi ritiene che installare tanti plugin non crei nessun problema al nostro sito: del resto se abbiamo speso un bel pò di soldi per il nostro spazio (l’hosting) e ce n’è un bel po’, perché non dovrebbe essere in grado di tollerare tanti plugin (che si potrebbero paragonare ai programmi installati sul computer o alle app di un dispositivo mobile) installati al suo interno?

Anche se questo ragionamento può avere la sua logica, bisogna ricordare quanto segue:

  • Se installiamo due o più antivirus nel computer, questi daranno problemi. Lo stesso vale nel caso installassimo programmi instabili o che hanno problemi di sicurezza. E’ chiaro non possiamo installare qualsiasi cosa, dovremo poi cancellare tutto quello cha abbiamo nel PC, se non sappiamo conservarlo.
  • Allo stesso modo, se non stiamo attenti, rischiamo di distruggere il nostro sito e tutto il lavoro che abbiamo fatto. Quindi, mai installare due plugin che svolgono le stesse funzioni insieme. E imparare a fare un backup del sito o del suo contenuto.
Quando scegliamo un plugin per WordPress dobbiamo stare attenti ad alcune cose.
Quando scegliamo un plugin per WordPress dobbiamo stare attenti ad alcune cose.

Quando compriamo qualcosa al supermercato guardiamo sempre la qualità e la data di scadenza. Allo stesso modo, quando installiamo un plugin dobbiamo fare attenzione a questi aspetti:

  • Vedere quando è stato fatto l’ultimo aggiornamento
  • La valutazione degli utenti (va da 1 a 5 stelle)
  • Quanti utenti l’hanno installato
  • E se è compatibile con l’ultima versione di WordPress

Ecco alcuni consigli e domande che puoi tenere in considerazione:

La funzionalità che cerco è già integrata nel mio tema? In questo caso perché installare un programma in più? Mi serve davvero? Alcuni plugin potrebbero essere consigliati dal mio tema ma non servirmi.

Fai ricerche. Scopri cosa pensano altri sul plugin che vuoi installare e come lo usano. E informati se certi plugin sono sconsigliati dal tuo provider dato che su certe cose potrebbe pensarci lui.

Posso usare strumenti a parte? Per esempio, se vuoi comprimere le immagini non è necessario installare un plugin. Puoi semplicemente andare su imagecompressor.com caricare le immagini da comprimere, scaricare il nuovo file e infine caricarlo sul sito.

Un determinato plugin potrebbe avere funzionalità di due o più plugin diversi. Ad esempio, Jetpack, racchiude diversi strumenti gratuiti come le statistiche del sito e condivisione sui social.

Tenendo conto di questi accorgimenti, installeremo soltanto i plugin di cui abbiamo davvero bisogno. Se vogliamo provarli, possiamo farlo installando un sito nel proprio PC.

Riassumendo:

Come scegliere un plugin per WordPress

  • Guarda quando è stato aggiornato l’ultima volta

    Se è da molto che non viene aggiornato potrebbe creare problemi al sito

  • Controlla che abbia una buona valutazione (4 o 5 stelle)

    La valutazione è visualizzata in stelle (da 1 a 5). Vedi anche le recensioni

  • Guarda quanti utenti l’hanno installato

    Confronta i dati con plugin dello stesso tipo

  • Assicurati che sia compatibile con l’ultima versione di WordPress