Il legame covalente dativo

Il legame covalente dativo

Il legame covalente dativo è una forma di legame chimico nel quale un atomo condivide una coppia di elettroni con un altro atomo. Si differenzia del legame ionico dal fatto che non cede i suoi elettroni ma piuttosto li mette in comunione con l’altro atomo.

In genere, il motivo per cui un atomo cede, acquisisce o condivide i suoi elettroni dipende dal fatto che in questo modo si completa il livello di energia più esterno suo o di un altro elemento chimico. Nel caso di atomi uguali o con un elettronegatività, la capacità di attrarre a sé gli elettroni, avente valori non molto diversi tra loro, questi tendono a mettere in comune una coppia o più coppie di elettroni. Si parla di legame semplice se ne condividono uno a testa, doppio legame se ne condividono due e triplo legame quando condividono tre coppie di elettroni.

Può capitare che il secondo elemento non ha abbastanza elettroni da condividere con l’altro atomo. In questo caso, il primo elemento condivide due elettroni invece di condividerne uno a testa e per questo viene chiamato atomo datore. Tuttavia, i due elettroni fanno ancora parte dell’atomo che li ha condivisi e pertanto non si può parlare di legame ionico.

Capita che il legame covalente dativo si ha nei composti. Nell’acido nitrico (formula chimica HNO3), ad esempio l’azoto che ha 7 atomi nel suo livello più esterno, può formare due legami covalenti polari con due atomi di ossigeno. Con un atomo forma un doppio legame, con il secondo forma un legame semplice mentre con il terzo, che prende così il nome di atomo accettore, condivide i suoi due elettroni.

legame covalente dativo acido nitrico

Per capire come si legano i vari elementi bisogna innanzitutto segnare gli elettroni di valenza di tutti gli atomi di un composto e stabilire poi quanti tipi e che forme di legame un elemento fa con gli altri. In questo caso abbiamo:

ElementoElettroni di valenza
H1
N5
O6

L’atomo di idrogeno ha un solo elettrone e si legherà soltanto ad un altro atomo. Dato che abbiamo soltanto un atomo di azoto, questi è l’unico a potersi legare con tutti e tre gli atomi di ossigeno. E dato che gli atomi di ossigeno hanno bisogno di due elettroni per potere completare l’ottetto, uno di essi farà un doppio legame con l’azoto, il secondo si legherà sia con l’azoto che con l’idrogeno ma un altro atomo di ossigeno avrà bisogno di ricevere due elettroni dall’azoto.

Il legame covalente dativo viene rappresentato da una freccia che parte dall’atomo datore, che è colui che condivide i suoi elettroni, ed è rivolta verso l’atomo ricettore che è quello che riceve gli elettroni.