L’imperatore Michele III

L’imperatore Michele III
michele iii, imperatore bizantino

Michele III è stato imperatore bizantino dall’842 all’866. E’ stato l’ultimo della dinastia Amoriana iniziata con Michele II.

All’età di sei anni, divenne imperatore alla morte del padre Teofilo. Essendo un bambino, regnò assieme alla madre Teodora, assistita dal consigliere Teoctisto. Sua madre è conosciuta soprattutto per aver messo fine all’iconoclastia nell’843.

Nell’856, Michele III fu spinto dallo zio Bardas a mettere a morte Teoctisto e a mandare la madre e le sorelle in un monastero.

Sotto il suo regno avvennero diverse cose. A parte la ripresa della lotta con gli Arabi, fu promossa la diffusione della fede ortodossa tra gli Slavi e tra i Bulgari. Michele, inoltre, depose il patriarca Ignazio a favore di Fòzio, suscitando l’astio del vescovo di Roma che non lo riconobbe.

In seguito, Basilio il Macedone, divenne amico stretto di Michele III e venne autorizzato da lui stesso a mettere a morte Bardas; si fece anche adottare dall’imperatore come suo successore (866). Pochi mesi dopo Basilio, temendo di venire soppiantato da un altro cortigiano, tradì Michele e lo uccise diventando imperatore bizantino.

/ 5
Grazie per aver votato!