Urti efficaci

Urti efficaci

Gli urti efficaci sono le collisioni che portano le molecole o gli atomi di due sostanze a formare nuove sostanze. Queste determinano e influenzano la velocità di una reazione chimica.

Una reazione chimica è la formazione di nuove sostanze, dette prodotti, a partire da altre sostanze che reagiscono tra loro e per questo chiamata reagenti. Affinché questo avvenga, atomi delle vecchie sostanze si separano da esse e si uniscono ad altre sostanze o si uniscono tra loro per formare sostanze che prima non c’erano.

La velocità di una reazione chimica può essere aumentata o ridotta agendo su determinati fattori. Essa dipende dalla concentrazione del solvente, in genere un liquido che si trova in maggiore quantità nella soluzione e che scioglie l’altro reagente; aumentando o diminuendo la sua concentrazione aumenterà o diminuirà la velocita di reazione. Anche scaldando prima i due composti si aumenterà la velocità con cui queste reagiranno tra loro.

L’aumento di temperatura fa sì che aumenti anche il movimento delle particelle delle sostanze coinvolte aumentando sia la frequenza degli urti che l’energia per poter reagire. Infatti, anche in caso di urti efficaci, è necessario che le particelle abbiano abbastanza energia per potere avvenire una reazione chimica.

Affinché le molecole di due sostanze reagiscono devono anche essere orientate in modo tale che gli atomi in gradi di reagire siano a contatto tra loro, si tocchino. Se le due molecole che dovrebbero reagire si scontrino mettendo a contatto due atomi che non possono formare legami, la reazione non avviene. L’aumento di temperatura non aumenta il numero di urti efficaci, ma dato che aumenta il numero degli urti generici fa in modo che gli urti necessari affinché la reazione chimica avvenga si verifichino in minor tempo. Quando le particelle si scontrano tra loro la velocità di movimento si riduce e quell’energia viene convertita in energia chimica necessaria per attivare il processo di trasformazione.