I vettori

I vettori

In Fisica, i vettori sono delle grandezze rappresentate graficamente da una freccia con una direzione e un verso stabiliti. Questo perché alcune grandezze non si possono definire semplicemente indicando un valore numerico e un’unità di misura.

Per esempio, se vogliamo definire la velocità del vento, dobbiamo anche specificare la sua traiettoria. Anche quando si valutano le resistenze alle sollecitazioni di un edificio sono essenziali le grandezze vettoriali. Altri esempi sono le forze e i campi elettrici.

I vettori, chiamati anche grandezze vettoriali, hanno tre caratteristiche:

  • Modulo o intensità, cioè la lunghezza della freccia che indica il valore numerico della grandezza fisica;
  • Direzione, cioè la retta dove poggia la freccia che ne indica l’orientamento;
  • Verso, che può andare da sinistra a destra o da destra verso sinistra.
vettore: modulo, direzione e verso
Esempio di un vettore con indicato il modulo, la direzione e il verso

In questo modo possiamo essere molto più precisi. Ad esempio, se stiamo viaggiando a 50 km/h possiamo dire anche quale strada stiamo percorrendo, da dove siamo partiti e dove stiamo andando.

Se un corpo subisce una forza, possiamo indicare in quale punto di questo corpo sta agendo la forza e in quale angolazione.

Il simbolo dei vettori può essere una lettera in grassetto o una lettera con sopra una freccia che ne indica il verso. Ad esempio, scriveremo V oppure vettore simbolo. I vettori si possono sommare, sottrarre e moltiplicare.

Prova a rispondere a queste domande:

  1. Cos’è un vettore?
  2. Come si rappresenta graficamente?

Vedi anche: Le grandezze fisiche fondamentali del Sistema Internazionale