Radice quadrata di 25

La radice quadrata di 25 si ricava ottenendo quel numero che elevato al quadrato, quindi moltiplicato per sé stesso, dà come risultato 25. Il risultato semplicemente è 5 e vedremo anche come è facile da dimostrare e da risolvere.

Un radicale è l’operazione matematica inversa della potenza. Consiste nel trovare, se esiste, quel numero che elevato all’indice scritto in alto a sinistra della radice darebbe il numero che c’è dentro la radice. Per saperne di più, leggi questo articolo.

Per semplificare una radice è possibile scomporre il numero all’interno, chiamato radicando, in fattori primi ottenendo delle potenze i cui esponenti potrebbero semplificarsi con l’indice. Il primo passaggio da fare, quindi, è quello di scomporre il numero 25 e riscriverlo sottoforma di potenza all’interno della radice. A quel punto, sarà molto facile semplificare l’espressione dato che l’indice e l’esponente del radicando saranno uguali e si annulleranno a vicenda.

L'immagine mostra come trovare la radice quadrata di 25 scomponendo il radicando in fattori.

Dalla dimostrazione abbiamo visto che 25 è scomponibile in 5 ∙ 5, cioè 52. Dato che adesso l’esponente del radicando è 2, l’indice della radice è 2 e che la radice è l’inverso della potenza, questi si annulleranno a vicenda dandoci il risultato.

E’ possibile dimostrare graficamente che la radice quadrata di 25 è 4. In un articolo dedicato a questo argomento, si è spiegato che tracciando un triangolo rettangolo con il cateto maggiore lungo la radice di un numero intero e il cateto minore uguale 1, l’ipotenusa sarà sempre uguale alla radice quadrata all’intero successivo quello dato, creando una spirale dei radicali.


Se vuoi saperne di più su questi argomenti, leggi il mio libro sulla matematica.

/ 5
Grazie per aver votato!